sabato 23 gennaio 2016

Analisi moooolto soggettiva sulla Milano Fashion Week

Non è il classico post post collezione uomo che potreste vedere su qualche altro blog, bensì è un chiaro segno che sono una persona un po' autolesionista! Sì, perché ho visto quasi tutte i video delle sfilate della collezione fall winter 2016-2017 che si sono svolte la settimana scorsa a Milano.
Il perché? E' molto semplice: soprattutto curiosità nel vedere che location era stata scelta, che tipo di musica, che regia....sì, anche la collezione per carità! 
Così ho voluto fare le cose con ordine e professionalità creando una grigia di valutazione assolutamente SOGGETTIVA relativa alla scelta della location, della colonna sonora e a tutti quei fattori legati alla produzione che ti danno la possibilità di dire che quella è stata una B O M B A di sfilata!! 
Allora iniziamo! 

#1 coSTUME NATIONAL
La location che questa volta il caro Ennio ha scelto è stata la stessa di un altro brand per il quale ho lavorato ma l'allestimento che hanno scelto non ha dato risalto allo spazio, a mio parere, molto bello. 
L'aderenza che la musica ha con la collezione mi è sembrata abbastanza appropriata e anche la scelta dei modelli. Come si voleva dimostrare ho riconosciuto alcuni!! Poi mi sono illuminata perché alla fine hanno messo Under Pressure cantata da Freddy Mercury e David Bowie, meravigliosa.
Qui di seguito alcune uscite della collezione. 






FASHION SHOW



#2 JIL SANDER
La sua collezione mi ha colpito per la scelta dei tessuti ma non per la regia. A mio avviso i modelli non sfilavano bene e la scelta della location non è stata vincente, a parte l'inserimento di un séparé a specchio che non ho capito a cosa servisse. Sono rimasta piacevolmente colpita dalla musica.
A voi piace? 

 




FASHION SHOW




#3 LES HOMMES
Questa collezione mi è piaciuta, soprattutto per i soprabiti con le stampe in argento e in bianco che ricordano la moda art déco oltre all'inserimento di elementi legati al mondo dei biker. 
Molto interessante anche la scelta della pettinatura.





#4 NEIL BARRETT 
Indosserei la maggior parte dei capi che ha creato quest'uomo per l'inverno 2017!! Nel vederli mi danno un senso di confort incredibile!! Per non parlare degli accessori: adoro i mocassini. 
Per questa sfilata è stata scelta una regia canonica, con passerella a U e uscita finale con fila indiana classica. La scelta della colonna sonora è molto interessante. Ascoltatela ;) 








FASHION SHOW



#5 VERSACE
Qui è stato come se mi fossi spostata in un altro periodo storico, tipo il 2054 in cui andare sulla luna sarà come bere un bicchiere d'acqua (speriamo!!).
Le luci, la location ma soprattutto l'allestimento: bellissimo!! Mi sentivo all'interno di una navicella spaziale super chic. La collezione molto particolare, per certi versi bella, sorprendente, in vero stile Versace, per altri versi secondo me i colori per alcuni capi erano troppo carichi. Non so se lo sapete ma Versace non è di certo in cima alla lista dei miei brand preferiti, ciò nonostante sono rimasta piacevolmente sorpresa. 






FASHION SHOW


#6VIVIENNE WESTWOOD
Finalmente siamo arrivati al mio amore (ovviamente dopo la Ferretti) ossia la signora alternativa, colei che ha inventato la moda punk...Per questa collezione la Westwood ha immaginato un uomo un po' androgino, che indossa lunghi vestiti tagliati come dei pepli alternati ad outfit composti da capi con stampe e maxi pantaloni. 
Io adoro la sua creatività irriverente e senza tabù!!





FASHION SHOW



#7 ANTONIO MARRAS
Concludiamo con un altro mio amore: ovvero il sardo Marras. In alto i boccali di birra, a bada le pistole e fate vibrare i vostri speroni perché in questa collezione c'è molto da saltare, infatti, a finire sfilata sono comparsi sulla scena alcuni ballerini vestiti in stile cowboy dando prova della loro bravura con salti e volteggi. Ho beccato qualche modello che sorrideva divertito mentre sfilava e la cosa mi ha fatto molto piacere, almeno si divertono un po', poveri bimbi! :P






FASHION SHOW




La mia "analisi" è terminata. Vi ho risparmiato altri 3/4 brand perché capisco bene che potrei risultare un po' pesante e non voglio arrivare a ciò!! Ribadisco che tutto quello che ho scritto è frutto di un mio pensiero e mi dispiace molto non aver visto gli show dal vivo. 
Per chiudere in bellezza vi lascio il video della sfilata di DAKS, brand per quale ho coordinato i modelli. 


Cosa ve ne pare di queste collezioni? Quale vi è piaciuta realmente? Raccontatemiii :D



La Pinta*