martedì 3 luglio 2012

Quarta intervista "Fuori dal coro" - In Moda Veritas

Siamo giunto al mese di luglio e quindi con il consueto appuntamento della rubrica "Fuori dal coro". 
Per questo mese ho intervistato Greta del blog "In Moda Veritas".
Le domande sono state le seguenti: 


  1. A 13 anni che cosa volevi fare? 
  2. Il posto dove ti vengono più idee? 
  3. Cosa non indosseresti mai? 
  4. Un film che ti ha colpito? 
  5. Hai il potere assoluto per un giorno: la prima cosa che fai? 
  6. Chi inviteresti alla cena dei tuoi sogni? 


1) A 13 anni avevo ancora le idee poco chiare. Ero certa di voler frequentare il Liceo Classico, ma sul dopo ero molto indecisa se intraprendere la carriera medica (volevo diventare cardiochirurgo) o se prendere una laurea in legge e fare il magistrato o l'avvocato divorzista. Insomma, niente a che vedere con quello che faccio ora! L'unica cosa su cui non ho cambiato idea è scrivere un romanzo. Prima o poi ci riuscirò!

2) Non ho un posto preciso. Le idee mi attraversano la mente e mi folgorano nei luoghi più disparati: mentre faccio la doccia, mentre sono distesa sul letto a fissare il soffitto, sul treno mentre vado all'università, la sera prima di addormentarmi e persino mentre faccio shopping!

3) Vado a colpo sicuro: le crocs. Penso che non esista calzatura più tremenda di quella. E' un crimine di moda! Definirla calzatura è offendere tutta la categoria.

4) Nel cuore ho diversi film, ma uno dei miei preferiti è "Memorie di una geisha", tratto dal romanzo omonimo di Arthur Golden, che avrò letto almeno 3-4 volte. Ho adorato la colonna sonora, la fotografia e, ovviamente la storia narrata. Mi hanno colpito la fragilità e al tempo stesso la passione e la determinazione di Sayuri, il personaggio principale. Sono una fan accanita dei film e dei romanzi ispirati a storie reali.

5) Bella domanda! Rispondere "porterei la pace nel mondo" sarebbe scontato, oltre che ipocrita, visto che un giorno solo non basterebbe per risolvere tutti i problemi. Sicuramente cercherei di risolvere i piccoli problemi e quei conflitti che fanno penare le persone a cui tengo. Cercherei di portare un po' di serenità, ecco. Quando c'è quella, la vita è tutta in discesa.

6) Alla cena dei miei sogni ci sarebbero sicuramente un sacco di invitati. Amo le cene con gli amici! Oltre alle persone che amo, inviterei Audrey Hepburn, per la sua eleganza, Giorgio Armani, per la sua maestria, e mio nonno, che purtroppo non c'è più, ma è come se non se ne fosse mai andato.


Ringrazio moltissimo Greta per aver accettato la mia proposta perché la trovo una ragazza veramente in gamba a cui piace molto la moda e sa riuscire a comunicare bene le sue passioni. 
Come sempre, aspetto le vostre considerazioni.

La Pinta*

6 commenti:

Penelope ha detto...

Davvero una bellissima intervista!! :)
E' anche una mia omonima xD bellissime risposte!!

Un post stupendo come sempre!

xoxo Greta
http://ilfilodipenelopeblog.blogspot.it/2012/07/pink-and-black.html

Pier(ef)fect ha detto...

che carina lei! mi piacque :D

Greta Miliani ha detto...

Grazie mille Giulia! E' stato un piacere enorme per me.
Spero che ti faccia piacere se ti inserisco tra la press nel mio blog, ovviamente con i link di riferimento al tuo!

Alla prossima ;)
Greta
www.inmodaveritas.com

Maryfashion ha detto...

Bellissima intervista!! Mi sono piaciute molto le sue risposte ;)
The window of Maryfashion

Barbara ha detto...

Carinissima questa intervista :)
post molto bello Giulia

e concordo con Greta le crocs son a dir poco terribili-.-

Bacio

http://thefashionmodeblog.blogspot.it/

La Pinta ha detto...

Certo!! Non c'è nessun problema, anzi per me è un onore!! :D :**