giovedì 21 febbraio 2013

Il trio che fa acqua da tutte le parti!!

Vi siete mai chiesti se per mezzo dell'acqua si può suonare? Al di là della fisica e dei calcoli astrusi, un gruppo francese si è fatto conoscere attraverso l'espediente di suonare con l'acqua. 
Ciò può avvenire con l'hydraulophone, una specie di flauto che suona con il contatto delle dita che fermano i getti d'acqua, creato da Steve Mann e Ryan Janzen. Il più grande del mondo si trova all'Ontario Science Centre di Toronto (Canada). 




Ma anche con le inseparabili pinne, fucile e occhiali (come cantava il caro Vianello) si può fare molto di più che nuotare; ad esempio si possono far risuonare fiumi, laghi, persino piscine facendosi aiutare con le mani che percuotono l'acqua utilizzando la tecnica "splash", creando onde e strutture ritmiche o utilizzando strumenti auto-prodotti come hanno fatto gli Aquacoustique. Il trio francese si presenta al pubblico immerso fino alle spalle nella piscina suonando pinne, innafiatoi, percussioni costruite con i calebasse, grandi frutti africani utilizzati per creare strumenti musicali. Il gruppo è formato da Jean- Philippe Carde, leader della band, inventore e compositore, Nicolas Pujos al sax waterproof e alle mani e infine Stephane Grateau, alle percussioni. 





Gli Aquacoustique si sono esibiti nella piscina comunale di Fossano (prov. di Cuneo), durante il festival culturale Mirabilia. L'evento è stato diretto da Fausto Gavosto, il quale è stato co - produttore del primo concerto del gruppo intitolato Concert'Eau En Do Nageur svoltosi in Italia. 




Gli strumenti creati da questi curiosi artisti possono essere suonati da chiunque, l'importante è essere immersi nell'acqua!! 




E voi lo fareste?? :D 





La Pinta*



Immagini prese da:

httpwww.ladepeche.frarticle201206151378317-castanet-tolosan-les-musiciens-se-jettent-a-l-eau.html
www.wearcam.org
www.sipario.it

2 commenti:

CoolFahionStyle ha detto...

Wow, non avevo mai visto nè sentito una cosa del genere!!
Molto strano..ma molto bello!!
sicuamente deve esser bello ascoltare un concerto con strumenti acquatici! :)

*KiSsEsS*

Emanuela NMFV ha detto...

Che belloooo! Sì, io lo farei anche se la musica non è arte mia. Davvero un'idea originale la loro.
Bel post tesoro :)
Bacioni