domenica 26 gennaio 2014

A ciascun la sua agenda

Anno nuovo, vita nuova ma anche agenda nuova! Non mi dite che l’avete sostituita con gli smartphone e derivati perché stenterò a crederci.
Sono dell’idea che l’agenda sia la nostra compagna di sempre, uno scrigno dove annotare tanti piccoli segreti o curiosità che ci passano per la mente. Invece, da quando si corre per avere l’ultimo apparecchio tecnologico, l’idea di avere un taccuino su cui scrivere impegni su carta è diventato qualcosa di scomodo, quasi impensabile. 


Tuttavia l’idea di scrivere pensieri su carta, conservare una foto tra le pagine di un diario, spuntare una lista di cose da fare continua a destare fascino.
Esistono tantissimi formati a disposizione: mini, midi o maxi, con visualizzazione verticale od orizzontale, con una programmazione giornaliera, mensile o settimanale. Rilegata in pelle, plastica o carta riciclata, con o senza rubrica telefonica, l’importante è trovare quella giusta.
In pole position l’intramontabile Filofax, l’agenda con i fogli mobili in tanti modelli e dimensioni o quelle modulari della Quo Vadis, nel formato Planning per visualizzare l’intera settimana.


Quo Vadis


I modaioli ameranno invece il leggendario Moleskine: chiusura ad elastico e tasca portadocumenti. Oggi in tanti colori e varianti come quella dei Peanuts , Lego, Star Wars.




 Per gli amanti del lusso è impossibile non avere le agende Pineider, esempi del Made in Italy, dallo stile classico, copertine in pelle, carta pregiata oppure un Panama Diary, dal 1908 duttile e resistente come il famoso cappello. Piccolo con carta in filigrana di colore blu, può essere piegato, schiacciato o usato continuamente senza deformarsi.

Panama Diary


Pineider

Le agende Paperblanks fanno ricordare invece i vecchi carnet de notes, con copertine dai minuziosi rilievi e carta vergata.




 Per i più alternativi esiste la VegAgenda 2014 delle Edizioni Sonda, che quest’anno compie 10 anni. Al suo interno racchiude la guida aggiornata dei ristoranti e gastronomie vegan e vegetariani d’Italia (suddivisi per regioni), un servizio della giornalista MarinellaCorreggia inerente le nuove forme di economia alternativa e tanti consigli utili.


Gli amanti dei viaggi sceglieranno una Lonely Planet: con cartina dei fusi orari, planisfero e tabella di conversione delle misure.


Per i più giovani, la Panini propone due novità:  l’agenda della Roma Calcio per gli amanti della squadra giallorossa e, quella di Clio, la make-up artist diventata celebre grazie ai suoi tutorial sul web: all’interno 12 mesi pieni di suggerimenti per essere sempre belle.
Molto utile anche l’agenda di Titty e Flavia della Vallardi Editore. Le due esperte di economia domestica della trasmissione Detto fatto in onda su Rai 2, vi guideranno giorno dopo giorno tra pulizie, liste della spesa e lavori fai-da-te.


E l’agenda più insolita di quest’anno? E’ Watch diary che piacerà molto agli amanti del design. Ideata da Wonjune Song e realizzata da Connect Design, il diario è organizzato attorno ad un vero e proprio orologio incastonato tra le pagine. Un nuovo modo per pianificare gli appuntamenti ed essere sempre regolari, come un orologio!





P.s.: Chiamatemi modaiola o radical chic, ma a me il Moleskine piace, e molto! Anche quest’anno è diventato il mio compagno di avventure!!



Short Organizer List

SMYTHSON of Bond Street
dal 1908, articolo di autentico artigianato made in Britain.
Agende in pelle con marchio in filigrana, 
fogli di carta Featherweight
(peso piuma) 
azzurri o bianca 
con contorni dorati.


ALMANACH LADURÉE
per i più golosi, ecco un agenda piena di dolci consigli 
e specialità dell’omonima maison francese




THE ECONOMIST DIARY  
            limited Edition
rifinita in pelle dell’omonimo settimanale inglese 
al cui interno potete trovare
tabelle di conversione, 
statistiche e notizie finanziarie.


PAPER
ovvero il notebook fai da te scaricabile 
in versione Pdf.
E’ un applicazione per iPad 
disponibile gratuitamente 
su App Store FiftyThree
per disegnare, prendere note, fare schizzi.


KAKEBO
è l’agendina o quaderno giapponese 
dove si annotano budget mensile,
impegni e piccole spese quotidiane





Consiglio FILM



Filofax, un’agenda che vale un tesoro
(Taking Care of Business)
di Arthur Hiller, con James Belushi


La Pinta*



Immagini da: 

www.ipaditalia.com
www.ulule.com
www.filofax.it
www.idealshop.it
www.pinterest.com



2 commenti:

Flavia Eriel ha detto...

mi piace moltissimo!
FOLLOW ME ON FACEBOOK
CHIC STREET CHOC

Claudia ha detto...

bravissima come sempre... Ti segnalo anche questa, dedicata alle casalinghe che non si vogliono disperare... ah ah ah http://ilmiolibro.kataweb.it/schedalibro.asp?id=1033933