lunedì 10 ottobre 2011

Sfilata interculturale al Circolo Malaussène

A settembre 2010 ho diretto e partecipato ad una sfilata interculturale al circolo Malaussène a Palermo grazie all'iniziativa promossa dall'Associazione Hombre in occasione del manifestazione "ClanDestino Day". E' stata una bella esperienza, soprattutto indossare degli abiti veramente belli ed interessanti. 




La presidente di Hombre, la Dottoressa Angela Fogazza afferma:
"HOMBRE nasce interculturale, fin dal lontano 1991.

Quattro amici teatranti, tra cui un regista peruviano (ecco perché “hombre”!!) decidono di creare un gruppo per realizzare progetti che guardano a nord - il centro Europa - e a sud - l’Africa e tutti i sud del mondo.

Il piccolo gruppo si è fatto grande e ha realizzato tanti progetti: teatro, musica, danza, artigianato, fotografia, moda.

Tante sfilate realizzate, tante ragazze e donne che sfilano, con i loro variopinti costumi.

E una sfilata può anche servire ad affermare un’idea, ad esprimere una protesta, a condividere un problema.

EcUna nuova occasione ci viene offerta dal Circolo Arci Malaussene, che ci invita come associazione, a partecipare con le nostre idee, alla giornata mondiale del ClanDestino Day il 26 settembre 2010.

E’ piaciuta la proposta di una sfilata interculturale.

Abbiamo scelto dei vestiti africani, della costa occidentale, quella da cui furono rapiti i primi schiavi trascinati nelle Americhe.

In sottofondo, ritmi tribali, arricchiti da percussioni originali.

Le ragazze hanno avuto pochissimo spazio per sfilare, tanta era la folla che riempiva il locale. Eppure i colori e i disegni etnici, le melodie esotiche, le luci dai toni caldi, i movimenti sinuosi delle modelle italiane e straniere… hanno affascinato il pubblico, hanno creato un clima sospeso tra la bellezza e la sofferenza di tanti migranti. Il passo uguale e lento di quelle giovani donne ricordava il lungo cammino fatto, faceva immaginare nuovi viaggi senza frontiere".
All'iniziativa hanno partecipato: Salvo Piraino, Michele Calò, Stefania Giudice, Irma Cosentino, Floriana Rolleri, Sarah Jaralla, Barbara Santangelo, Giulia Pintagro.

 


La Pinta*


1 commento:

la nocciolina cosmetica ha detto...

Quando vedo passare queste senegalesi dai fisici invidiabili con questi vestiti super colorati, provo sempre una vena di invidia!
Per il colore della loro pelle, per i loro corpi bellissimi, ma anche per le immense sfumature delle loro stoffe.
Non è un genere che inodsserei facilmente (perchè di mio non sono portata a vestire con capi a fantasia), però devo ammettere che sono favolosi!
E anche qui nella sfilata, ci sono dei pezzi molto interessanti!
Baci baci,