martedì 26 giugno 2012

Con lo sguardo di Eiko



costumi del film "The Fall"


Sono sincera, non conoscevo un prodigo del genere. Colei che ha creato questi meravigliosi costumi era Eiko Ishioka, scomparsa qualche mese fa per colpa di un tumore. Ha rivoluzionato il mondo dell'immagine attraverso nuove forme e nuovi accostamenti. 


Utilizzò la pubblicità per modernizzare la cultura del suo Giappone, mai più donne sottomesse e taciturne. Completarono il lavoro il suo talento e la sua immaginazione. Eiko Ishioka ha lavorato in molti campi: design, tv, cinema, pubblicità. E' stata considerata la più importante direttrice artistica e grafica del Sol levante. Nel 1985 vinse un Award al Festival di Cannes per i costumi del film "Mishima", nel 1987 un Grammy per la cover dell'album "Tutu di Miles Davis, fotografato da Irving Penn, nel 1993 ottenne l'Oscar per i costumi di "Dracula".

  



un' immagine presa dal film "Dracula" di F.F.Coppola 

Curò i costumi per alcuni spettacoli e premi a Broadway, da "Spider Man: Turn off the Dark" a "Madame Butterfly", nel 2002 diresse il videoclip del singolo "Cocoon" di Bjork, nel 2008 realizzò i costumi per la grande cerimonia dei Giochi di Pechino e il tour musicale "Hurricane" della cantante Grace Jones nel 2009.





Figlia di un disegnatore grafico e di una casalinga, Eiko studiò all'Università di Belle Arti e Musica di Tokyo e a 22 anni ebbe la possibilità di curare la pubblicità della Shiseido. Quattro anni dopo vinse il premio più prestigioso in ambito comunicativo. Come art director realizza campagne scatenanti e istiganti inserendo molte volte donne nude con lo slogan "Ragazze siate ambiziose". 
Nel 1979 lavora ad una serie di slogan pubblicitari con Faye Dunaway: l'attrice viene fotografata con indosso un vestito di satin d'oro e d'argento di Issey Miyake e sotto le ali del suo kimono ci sono due bambine giapponesi (le nipoti di Eiko) vestite di rosso.


Un immagine misteriosa e solenne : Oriente e Occidente che si incontrano. 
Nel 1983 si trasferisce a New York e lancia una sua linea di abbigliamento. La sua moda è estrema e a tratti aggressiva.



Francis Ford Coppola, con il quale collaborò per il poster dell'edizione giapponese di "Apocalipse Now", la sceglie come costumista per "Dracula": "Decisi di spendere soldi per i suoi abiti piuttosto che per il set. Tutti noi artisti, alla fine scegliamo il compromesso, ma non lei" affermò il regista. 

figurini per i costumi del film Dracula



Costumi che ricordano le linee gotiche, armature che richiamano la struttura muscolare maschile , abiti da sposa con piume e serpenti. 
Realizza per il regista Seigh gli abiti per "Biancaneve". Per gli attori era molto difficile indossarli i suoi abiti poiché erano molto pesanti e ci voleva l'ausili di tre persone per trasportarli.









Cosa ne pensate delle sue creazioni? Io le trovo spettacolari!!

Eiko Ishioka


La Pinta*

5 commenti:

Barbara ha detto...

Piu' che dei semplici vestiti:)sono delle vere e proprie opere d'arte mamma mia,sono senza parole:)

Sono fantastici:)
Ottimo post Giulia,Brava:)
Bacio
Barbara

http://thefashionmodeblog.blogspot.it

Maryfashion ha detto...

complimenti!!!fai dei post davvero interessanti ;)
The window of Maryfashion

Alessia ha detto...

Che meraivglia ♥ Sono delle opere d'arte...stupendi!

Random Things Lover
Turns The Fashion

Charlotte Martelli ha detto...

bellissimi costumi <3

Nina ha detto...

Penso che Julia Roberts non può essere uscita dal quella carrozza con quel vestito ;) e penso che fosse un'artista magnifica. Non sapevo che Coppola avesse dovuto proprio scegliere in budget fra i suoi costumi e la scenografia, ma se ora ripenso alle scene del suo Dracula, a quanto i costumi le riempissero mi rendo conto che, sì, i costumi erano la scenografia. Fantastico ^_^ bel post! ^^